Navigation Menu

Fair Play Finanziario: sanzione di 12 milioni e pareggio di bilancio entro il 2021 per il Milan

La Camera Giudicante dell’Uefa chiamata dal Tas lo scorso luglio a ridefinire una sanzione adeguata per il Milan, ha stabilito che il club rossonero, non dovesse raggiungere il pareggio di bilancio al 30 giugno 2021, sarà escluso in caso di qualificazione dalle coppe europee nelle stagioni 2022/23 e 2023/24.

La Giudicante ha inoltre stabilito una sanzione di 12 milioni. Somma da trattenere dai ricavi dell’Europa League di questa stagione (una parte di proventi è già stata tenuta dall’Uefa come spiegato dal presidente del club Paolo Scaroni).

Il Milan avrà anche un limitazione della rosa di giocatori, non potendone registrare più di 21 nelle competizioni europee del 2019/20 e 2020/21. Contro questo giudizio, si legge nella nota di Nyon ,"il Milan può presentare ricorso al Tribunale Arbitrale dello Sport, come previsto dall’articolo 34(2) delle Norme procedurali dell’Organo UEFA di Controllo Finanziario dei Club e dagli articoli 62 e 63 degli Statuti UEFA".

0 commenti: