Navigation Menu

Allo stadio senza contanti? Con Rakuten si può




Il gigante dell'e-commerce giapponese Rakuten, già partner del Barcellona e dei Golden State Warriors, ha rivelato che, a partire dalle prime partite del 2019, gli stadi di due importanti team sportivi giapponesi opereranno su sistemi che non prevedono l’uso di contanti. 

Rakuten, fondata dal miliardario giapponese Hiroshi Mikitani, è proprietaria della squadra di baseball Tohoku Rakuten Golden Eagles e della squadra J League Vissel Kobe, dove gioca l'icona del calcio spagnolo Andres Iniesta.

Al Rakuten Seimei Park Miyagi e al Noevir Stadium Kobe sarà possibile pagare solo tramite l'app per smartphone Rakuten Pay, la smart card prepagata Rakuten Edy e le tradizionali carte di credito e l’iniziativa si applicherà all'acquisto di biglietti, cibo e bevande, mercanzie e altri prodotti disponibili nei luoghi. 


La società giapponese ha dichiarato: "Il concetto di stadio intelligente sfrutterà anche l'ecosistema Rakuten per creare un'esperienza di sport totalmente innovativa. Rakuten ha in programma di offrire ai visitatori supporto nell'andare senza contanti allo stadio e dare loro la possibilità di sperimentare i benefici e la convenienza dei pagamenti senza contanti”.

Marta Grima

0 commenti: