Navigation Menu

La tecnologia della Johan Cruijff Arena: pannelli solari, sensori, telecamere e tagliaerba dotato di scanner


Lo stadio dell’Ajax, la Johan Cruijff Arena, ha implementato l’utilizzo di 15 sensori per monitorare la qualità, la temperatura e l’umidità del campo. 

La Royal Dutch Football Association (KNVB) sta cercando di espandere l’utilizzo di nuove tecnologie agli altri stadi nella nazione, affinché si possa controllare il campo di gioco nel miglior modo possibile. 

Altri strumenti che vengono utilizzati per monitorare il campo sono le telecamere attive 24 ore al giorno, una stazione meteo, sensori per il vento, l’umidità e per la temperatura esterna, posti sul tetto retraibile dello stadio. 

Lo stesso sistema è stato installato sui campi di gioco che vengono utilizzati per gli allenamenti della nazionale a Zeist.

Il campo della Johan Cruijff Arena sono formati da 90% erba naturale e 10% artificiale, e viene tagliata con un tagliaerba equipaggiato di scanner che permette di controllare la qualità e la densità del campo. 

Le immagini identificate dallo scanner permettono di le aree del campo maggiormente danneggiate e misurare la crescita dell’erba. 

I sensori situati sotto il campo sono stati sviluppati dalla KNVB con l’aiuto della facoltà di ricerca dell’università di Wageningen e con il supporto finanziario del programma governativo Sportinnovator. La Johan Cruijff Arena ha anche 4.200 pannelli solari che utilizzano batterie elettriche. 

Considerando che il campo di gioco è probabilmente la risorsa più importante dopo i giocatori per un’organizzazione sportiva, le misure implementate alla Johan Cruijff Arena possono sicuramente minimizzare la percentuale di infortuni dei giocatori.

Cheyenne Sala

0 commenti: