Navigation Menu

L'NBA pronta a tagliare gli stipendi dei giocatori sulla base di una clausola nel contratto collettivo


L'NBA pronta a ridurre gli stipendi dei giocatori. Lo riferisce ESPN che parla di una clausola nel contratto collettivo, stipulato con l'associazione giocatori dove, ci sono cause di forza maggiore, con la specifica dicitura "epidemia-pandemia", che possono permettere ai proprietari di trattenere circa l'1% per ogni gara cancellata .

La lega americana avrebbe inviato una comunicazione citando la suddetta clausola a tutte le squadre.

Quindi il 1° aprile potrebbe essere l'ultimo giorno in cui gli atleti delle 30 franchigie dell'Nba riceveranno i loro salari regolarmente.

Adam SIlver, commissioner della NBA aveva annunciato lo stop di un mese a partire dall'11 marzo per la positività al coronavirus di Rudy Gobert.

Sempre secondo l'emittente statunitense i club sarebbero pronti alla ripresa della stagione a metà giugno.

0 commenti: