Navigation Menu

La Lega Serie A non farà causa per il momento a Sky, Dazn e Img per il mancato pagamento dei diritti tv

La Lega Serie A ha deciso di sospendere per il momento la causa nei confronti dei broadcaster Sky, Dazn e Img per il mancato pagamento dell’ultima tranche sui diritti tv 2019-20.

La scadenza era fissata per il 2 maggio e non essendoci stato il pagamento, la Lega avrebbe potuto procedere con un’ingiunzione. L'idea è quella di attendere fino a quando non ci sarà una decisione in merito alla ripresa del campionato. 

Nei giorni scorsi i broadcaster hanno chiesto alla Lega una dilazione dell’ultima rata con sconti fino a 255 milioni in caso di mancata fine del campionato. 

In Lega stanno cercando di capire anche se nella normativa emergenziale contenuta nei vari decreti della presidenza del consiglio dei ministri non ci sia qualche che permetta la sospensione o il ritardo del pagamento. 

Come riporta Prima Comunicazione "il quadro generale del contratto di cessione dei diritti tv 2018-21 è favorevole alla Lega. Il contratto tutela i club in caso di impossibilità di disputare tutte le partite per cause non imputabili alla Lega e alle società. Ma la legittimità del mancato pagamento dell’ultima rata potrebbe essere più controversa nel nuovo contesto da Covid-19. La Lega ha deciso di capire se il campionato ripartirà oppure no prima di intraprendere una causa con le tv".

0 commenti: