Navigation Menu

Un fondo da sei milioni per i tennisti in crisi a causa del Covid-19


Si è spesso parlato della disparità nei guadagni in termini monetari tra i migliori tennisti al mondo e quelli che occupano i posti più bassi in classifica. 

Con l'emergenza sanitaria dovuta al COVID-19 e il conseguente stop dei tornei di tennis, l'argomento oggi è di stretta attualità nell'ambiente. Perchè tantissimi tennisti non potendo partecipare alle competizioni hanno visto azzerare i propri introiti e molti di loro non avendo risparmi alle spalle, perchè nel tennis a volte spendi più di quanto guadagni per giocare in tutto il mondo, vivono un periodo di forte crisi. 

Una soluzione è arrivata, sotto forma di un fondo di soccorso da 6 milioni di dollari da distribuire tra 800 giocatori nei circuiti ATP e WTA

"La creazione del programma di soccorso per i giocatori è una dimostrazione positiva della capacità dello sport di riunirsi durante questo periodo di crisi", hanno affermato gli organi direttivi del tennis mondiale, tra cui l'ATP e il WTA, insieme alla Federazione internazionale di tennis.

L'ammissibilità dei giocatori sarà determinata in base alle classifiche e ai guadagni in denaro ottenuti in passato. La distribuzione dei fondi sarà supervisionata dalla WTA e dall'ATP.

0 commenti: