Header Ads

Classifica dei primi 20 "influencer" del mondo dello sport. L'uso dei social network per CR7 genera un valore di 176 milioni per i suoi sponsor

Nei giorni scorsi vi avevamo parlato dell’importanza rivestita dai social media nella comunità odierna, sottolineando come essi, nati come semplici strumenti di comunicazione, hanno nel corso del tempo ampliato le proprie funzioni, assolvendo oggi anche una funzione di marketing, aiutando le aziende a costruire/consolidare una brand reputation. In particolare, vi abbiamo raccontato di come oggi le stesse ricorrono sempre in maggior misura all’utilizzo dei social e ai personaggi “influenti”, per fa acquisire sempre maggior notorietà e prestigio al proprio marchio.

Proprio in questi giorni HookIt, importante azienda nata per quantificare e monitorare il valore e le prestazioni delle sponsorizzazioni, ha elaborato l’Earned Media Value, ossia un indice che si pone come obiettivo quello di monitorare il valore generato dai più importanti “influencer” del mondo dello sport nei social media, e stilando la classifica dei primi 100.

Assoluto protagonista di tale speciale classifica è il fuoriclasse portoghese e asso del Real Madrid Cristiano Ronaldo, il quale, nel corso del 2015 ha generato – attraverso l’uso dei social network – un valore per i suoi sponsor pari a 176 milioni di dollari. Di questi, ben 36 milioni sono stati generati a favore di Nike, attraverso 59 post negli ultimi 12 mesi: un motivo ben convincente che ha spinto il brand americano ad offrirgli un contratto di sponsorizzazione “monstre”, di ben 13 milioni di dollari annui, il più alto mai esistito nel mondo delle sponsorizzazioni sportive. Tutto questo spiega inoltre come nel corso del 2015, Cristiano Ronaldo è risultato essere lo sportivo più pagato del mondo, con uno stipendio di 88 milioni di dollari, circa 77.4 milioni di euro. 
L’asso portoghese può vantare 215 milioni di followers nei principali social media – Facebook, Instagram, e Twitter, circa il 60% in più di ogni altro atleta.
I suoi post infatti sono sempre ben seguiti dal popolo web, riuscendo a generare significanti livelli di interazioni, fra likes, shares, comments, e retweets.

L’importanza di tali numeri però si amplia considerevolmente se guardiamo questa speciale classifica in termini relativi; più precisamente il valore economico generato da Ronaldo (176 milioni di dollari) è pari al 47,44% del valore generato dai primi 100 atleti considerati (371 milioni di dollari).

Stephen Curry (assoluto protagonista della NBA) e Lionel Messi, arrivati rispettivamente in seconda e terza posizione sono ben lontani dall’asso portoghese (avendo generato rispettivamente 23.5 e 19.2 milioni di dollari), leader indiscusso in tale speciale graduatoria.

Di seguito la classifica dei primi 20 influencer del mondo dello sport. (valori espressi in milioni di dollari):

1. Cristiano Ronaldo: 175.803.721
2. Stephen Curry: 23.590.088
3. Lionel Messi: 19.258,426
4. Neymar: 16.460.727
5. James Rodriguez: 15.961,561
6. Usain Bolt: 10.399.115
7. Serena Williams: 9.961.519
8. Gareth Bale: 9.456.046
9. Lewis Hamilton: 6.735.569
10. Nico Rosberg: 6.035.931
11. Maria Sharapova: 6.023.598
12. Lebron James: 5.603.756
13. Conor McGregor: 5.374.101
14. Dale Earnhardt Jr: 4.887.663
15. Rory Mcllroy: 4.729.096
16. Russel Wilson: 4.363.597
17. Floyd Mayweather: 3.157.258
18. Russell Westbrook: 3.042.909
19. Zlatan Ibrahimovic: 2.896.958
20. Bastian Schweinsteiger: 2.613.342

Per quanto riguarda le aziende sportive, assoluto protagonista di tale classifica è Nike, che ha potuto beneficiare di 57 milioni di dollari generati grazie all’uso dei social media; al secondo posto troviamo, seppur lontanissima, adidas (30 milioni). Seguono Tag Heuer (11 milioni), Coca Cola (10 milioni), e Puma (9,5 milioni).

Francesco Sottile
Visualizza il profilo di Francesco Sottile su LinkedIn
© Riproduzione riservata





Nessun commento