Navigation Menu

Cala il sipario sulla Coppa Mantovani : il torneo rappresenta un perfetto esempio di “Social Commitment”

Giornata conclusiva al Padiglione Jean Nouvel della Fiera di Genova con lo svolgimento delle finalissime del 35° Torneo Ravano – 26° Coppa Mantovani. Questa edizione da record ha visto impegnati oltre 6000 bambini che hanno giocato, ma si sono soprattutto divertiti, in questi 10 giorni di sport.
Nuovi laboratori formativi, nuovi sport, la neonata “Ravano TV” e il Crowdfunding che continuerà fino al 11 Giugno, sono state davvero tante le novità che hanno confermato l’importanza di questo Torneo diventato ormai un punto di riferimento a livello nazionale. La 35° edizione lascerà il segno anche per la nascita della Fondazione Torneo Ravano – Coppa Paolo Mantovani che oggi, insieme all’ufficio scolastico regionale, ha organizzato a Palazzo Ducale un importante convegno “Arriviamo alla Meta”sulla figura del Docente di Educazione motoria nella scuola primaria.

703 squadre partecipanti, provenienti da 200 scuole della Liguria e del basso Piemonte, si sono confrontate in questi giorni su 12 diversi sport, con un esibizione di Hockey che ha conquistato i bambini presenti . (Calcio Maschile, Calcio Femminile, Basket, Rugby, Volley, Ciclismo, Scherma, Atletica Leggera, Vela, Canottaggio e Pallanuoto e Tennis). 
Alle premiazioni, dove sono state consegnate coppe e medaglie individuali e di scuola, ma anche premi speciali per il Miglior Tifo, il Fair Play, la Squadra più educata, il Giocatore più giovanee la coppa Polisportivaper la scuola che ha partecipato a più discipline, erano presenti grandi nomi dello sport. Sono stati accolti con grande calore dai bambini presenti i calciatori Gregoire Defrel, Ronaldo Vieira e Junior Tavares,accompagnati dal D.S. Carlo Osti e dal responsabile settore giovanile Giovanni Invernizzi. Ospiti d'eccezione nei giorni scorsi alcuni dei campioni più amati della Sampdoria, Jakub Jankto, Gaston Ramirez, Gianluca Caprari, Marco Sau, e le vecchie glorie Attilio Lombardo, Alessandro Scanziani, Claudio Bellucci, Marco Lanna, Domenico Arnuzzo, Christian Puggioni e Simone Braglia ex portiere del Genoa.

Tra i momenti più significativi anche la premiazione delle piccole calciatrici che hanno ricevuto la coppa direttamente dalle ragazze che, nel lontano 1987 avevano chiesto al Presidente Mantovani di poter giocare anche loro a calcio. 




“Sono stati 10 giorni molto intensi e che mi hanno regalato delle emozioni indescrivibili”, spiega Ludovica Mantovani, e posso considerarmi veramente soddisfatta di questo Ravano, il primo che abbiamo organizzato come Fondazione. Vorrei ringraziare tutti questi magnifici bambini che ogni anno ci regalano 10 giorni indimenticabili, ma anche tutti gli sponsor, i nostri Patrocinatori Istituzionali e quelli sportivi, ma soprattutto il mio team di lavoro senza il quale tutto ciò non sarebbe possibile.
Il Torneo Ravano rappresenta un ottimo esempio di “Social Commitment” da parte di un Club Professionistico Italiano. Questo Torneo, ideato nel 1985 dal Presidente della Sampdoria Paolo Mantovani, è oramai radicato su tutto il territorio Ligure e non solo. La forza di questo torneo, oltre alla numerosa presenza di bambini e bambine, è senza dubbio il coinvolgimento delle istituzioni, consapevoli delle soddisfazioni che queste attività creano all’interno dell’ambiente scolastico. Oltre al coinvolgimento delle Federazioni delle quattro discipline sportive e la conferma di patrocinio del Coni negli anni, giunge nuovo il supporto da parte della UEFA con il logo Respect sulle maglie da gioco, Lega Serie A, Lega Serie B, AIAC (Associazione Italiana Allenatori) e AIC (Associazione Calciatori).

0 commenti: