Navigation Menu

I Commercialisti ” propongono” di modificare la normativa sulla “multiproprieta’ dei club di calcio”



La città di Bari è stata, la sede prescelta per organizzare il 3^ Meeting Nazionale Aicas, “Commercialisti azienda sport”, e dibattere ed analizzare, le diverse sfaccettature della “multiproprietà dei club di calcio”. 

Tale tema, che si sta imponendo nel mondo dello sport, in modo sempre più problematico, e con richieste di interventi normativi ad hoc sempre più urgenti, sta stimolando l’attenzione dei diversi operatori dell’azienda calcio. Al meeting in terra pugliese, i ”commercialisti azienda sport”, si sono confrontati per approfondire ed analizzare, le tematiche relative alle multiproprieta’ club di calcio quali: art. 16 bis delle NOIF, conflitto d’interesse, continuità aziendale, distorsioni e risvolti pratici, e valutazione aziendale del club di calcio. 

Al termine dell’evento, che ha determinato un “gemellaggio professionale” tra l’Associazione Italiana Dottori Commercialisti di Bari e Salerno, i partecipanti , verificate le criticità legate alla “multiproprieta’ dei club di calcio” quali : conflitto d'interesse, continuita' aziendale, distorsioni di carattere economico aziendale e sportivo, “proporranno” alla Figc di:
 
1) “rivisitare e rafforzare” l'art.16 Bis Noif, con “proroga” del tempo di 30 giorni per rimuovere la situazione del controllo societario del club oggetto di multiproprieta’; 
 2) “facilitare” le operazioni di cessione quote e/azioni dei club oggetto delle multiproprietà con eventuale intervento della Figc nella ricerca di potenziali acquirenti; 
 3) “attivare” un metodo specifico di valutazione dei club oggetto di multiproprietà. 

 All’evento pugliese hanno partecipato : Pasquale Intranò (Delegato Aicas Puglia), Matteo Cuomo (Consigliere Aicas), Marco Cramarossa (Presidente AIDC Bari), Valerio Ingenito (Presidente AIDC Salerno) ed i relatori Alessandro De Giosa, Nicola Giannetti, Massimo Papa, (dottori commercialisti in Bari), Antonio Sanges (dottore commercialista in Salerno); Biagio Merola (Università degli Studi Foggia), la relazione di chiusura lavori e’ stata curata da Michele Orlando (Delegato Aicas Puglia).

0 commenti: