Navigation Menu

Chi sono i calciatori più seguiti sui social e quanto guadagnano


 Il calcio, come noto, è di gran lunga lo sport più popolare e più seguito al mondo. I protagonisti di questa disciplina sportiva sono anche tra i personaggi mediatici più chiacchierati e “paparazzati” della società, ad ogni angolo della terra, ragion per cui ogni singola azione dei campioni del rettangolo verde viene esaminata (e, spesso, criticata) al microscopio dalle masse di tifosi e appassionati sportivi. Anche per questa ragione, i calciatori sono tra gli ambasciatori prediletti dai grandi marchi. Tante sono le firme delle più famose case di moda, automobilistiche, alimentari e della cosmetica che hanno scelto i fuoriclasse del calcio per i loro spot e le loro pubblicità. 

Nell’ultimo decennio, grazie alle innovazioni tecnologiche e all’introduzione delle nuove forme di comunicazione nel campo del marketing, tutto questo si è tradotto anche (e soprattutto) in una presenza sempre più massiccia dei grandi nomi del calcio mondiale sulle varie piattaforme social. In passato, quando Instagram o TikTok non erano ancora i mezzi di comunicazione di massa che sono oggi, personaggi come l’ex centrocampista di Manchester United, Real Madrid e Milan, David Beckham, erano già diventati dei veri e propri idoli delle folle, riconosciuti in tutto il mondo oltre ad essere tra i nomi più scelti dalle agenzie pubblicitarie.

Ma cosa sarebbe accaduto se Beckham avesse giocato a calcio con l’esplosione dei social network? Un’idea possiamo farcela analizzando il trend e le attività dei calciatori più seguiti oggi sulle varie piattaforme social.


Come sul rettangolo verde, così anche su Instagram la sfida per il calciatore più seguito è affare a due tra Lionel Messi e Cristiano Ronaldo, vincitori insieme di 11 delle ultime 12 edizioni del Pallone d'Oro. L'ingaggio dei due fuoriclasse dell'ultimo decennio con le rispettive formazioni (Barcellona e Juventus) si aggira sui 30 milioni di euro all'anno. Entrambi sono sbarcati su Instagram nel 2013 ma mentre il portoghese conta oltre 240 milioni di followers (numero che lo mette tra gli account più seguiti al mondo), quello della Pulce si ferma, per così dire, soltanto a 167 milioni di followers. Ad onor del vero, i due (o chi per essi) utilizzano Instagram in maniera assai diversa. Messi, ad esempio, che concentra di più i suoi investimenti nel campo immobiliare, sfrutta il suo account preferendo postare scatti e momenti della sua vita privata, di rado pubblicando contenuti promozionali.

Il portoghese, invece, utilizza tutti i suoi canali social principalmente per autocelebrarsi e promuovere i tanti marchi (dall’abbigliamento sportivo ai prodotti di bellezza) che lo hanno scelto come testimonial. CR7 arriva a guadagnare più di 300mila euro per ogni post pubblicato su Instagram, con le aziende che chiaramente sono consapevoli che lavorare con l’attaccante della Juventus e sfruttare così la potenza di fuoco dei suoi seguaci sui social potrebbe rivelarsi una mossa di marketing molto redditizia. Certo, anche la sua famiglia e i suoi figli trovano spazio, di tanto in tanto, sui suoi post, ma di certo i momenti di vita privata non sono proprio il core business dei suoi profili social.

E gli altri? Neymar del Paris Saint-Germain, ad esempio, è un altro grande appassionato dei social media. O’Ney vanta 137 milioni di follower su Instagram, più di Katy Perry e Taylor Swift. Gareth Bale, controverso giocatore passato quest’anno dal Real Madrid al Tottenham, è seguito invece da quasi 50 milioni di follower (circa 100 milioni su tutte le piattaforme), allietando i propri tifosi con i suoi migliori colpi sul campo di… golf!

Chiudiamo parlando del giocatore che probabilmente ha la fan base più grande del mondo. Si tratta di Zlatan Ibrahimovic, personaggio dal carisma unico, sia in campo che fuori. Grazie all’esperienza maturata in MSL negli Stati Uniti, Ibra è diventato un vero e proprio idolo anche oltre i confini del vecchio continente. Lo svedese ha oggi 50 milioni di followers su Instagram ed utilizza i canali social in parte per promuovere alcuni tra i marchi che lo sponsorizzano e dall’altra per mostrare al pubblico tutto il suo ego smisurato.

0 commenti: